Chi sceglie?

PopPoesia_Chi sceglie
Chi sceglie le poesie
da erigere a immortali?

Chi fa sue le parole
di un altro
tanto da renderle
invincibili al tempo?

Chi decide la sorte
di ciò che attente menti
pensanti
scrissero in presenti
a loro incerti?

Non di certo il pugno
di chi pensò
tali prodigi,
non il volere
di chi partorì tali
eterne parole.

Chi dunque sei,
tu,
che leggi esploratore
questi versi,
pronto a deciderne
gogna
o
altare?

Scegli attento
la nostra sorte:
ne va di queste dita,
che leggere
tengon la penna
indagatrice
del mondo.

Ne va di questi occhi,
osservatori di realtà,
trasudanti speranza,
cultori di varietà.

Ne va di questo cuore
che sospirante
attende al baratro
un misero soffio
di immortalità.

ValeZenna

Se ti piacciono le mie poesie ne troverai delle altre in questa sezione del sito. Buona lettura!


Dai un occhio agli ultimi articoli pubblicati:


Condividi questa poesia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *